A tre euro, i personaggi e la storia di Savona

OFFERTA SPECIALE

Elenco libri in vendita a prezzo speciale

nella sede della Società (via Pia 14/4)

nei giorni e negli orari di apertura, prenotabili con mail (segreteria@storiapatriasavona.it) o accordi telefonici (019 811 960).

I libri sono in vendita dietro offerta minima di tre euro a volume.

Altri volumi disponibili in sede

Savona

 1)             I ”Registri della Catena” del Comune di Savona, tre volumi (21, 22, 23) di Atti e Memorie della Società Savonese di Storia Patria, pubblicati negli anni 1986-87 a cura di Dino Puncuh, Antonella Rovere, Marina Nocera, Flavia Perasso (le fonti più importanti per conoscere Savona medievale, conservate nell’Archivio di Stato di Savona, per complessive 1500 pagine)

2)             Autori Vari, Giovanni Agostino Abate – Una fonte per la storia di Savona nel XVI secolo. Studi in occasione del quinto centenario della nascita (1495-1995), Genova 1995 (una serie di ricerche e studi sulla figura di Gio Agostino Abate, artigiano e cronachista savonese a cui si deve una vivace descrizione di Savona nel XVI secolo ed un prezioso manuale di geometria pratica)

3)             Autori Vari, Studi in omaggio di Carlo Russo nel suo settantacinquesimo compleanno, Savona 1995, pp. 432, ill. (molti dei principali storici e ricercatori della Liguria hanno collaborato per questo omaggio collettivo all’uomo politico e personaggio di cultura, per tanti anni presidente onorario di Storia Patria)

4)             Autori Vari, Mondo operaio e politica nell’Ottocento ligure, Savona 1996, pp. 320 (studi in memoria di Sandro Pertini promossi e patrocinati dalla Società Savonese di Storia Patria unitamente all’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano e all’Istituto Mazziniano di Genova. Il volume, curato da Emilio Costa e Giulio Fiaschini riporta sedici interventi diversi e testimonianze sulla vita dello statista)

5)             Autori Vari, Ing. Sugliani & Tissoni, Impresa Costruzioni, Savona 1999, pp. 144, ill. (volume che illustra una delle maggiori imprese edili savonesi e le sue maggiori realizzazioni è stato curato da Furio Ciciliot e presenta una serie di interventi che illustrano Savona nel XX secolo. L’archivio dell’impresa, oltre cento faldoni con migliaia di disegni tecnici, è ora nella sede di Storia Patria, a disposizione degli studiosi)

6)             Autori Vari, Il gioco e lo sport nella memoria. Ricerca – Concorso sulle origini e sulle tradizioni dei giochi e delle attività sportive di ieri e di oggi in provincia di Savona, Albenga 2001, pp. 224, ill. (volume di grande formato che contiene una ampia serie di contributi sul gioco nei suoi vari aspetti)

7)             Mair Parry, Sociolinguistica e grammatica del dialetto di Cairo Montenotte. Parluma ‘d Còiri, Savona 2005, pp. 390 (un documentato studio sulla lingua locale parlata a Cairo e dintorni. Un’opera fondamentale per la dialettologia ligure)

8)             Franco Rebagliati, Giovanni Gallotti, La linea Savona Letimbro, San Giuseppe di Cairo, Acqui Terme, Alessandria, Savona 2009, pp. 240, 300 ill. (il lavoro più completo e rigoroso sulla ultracentenaria linea ferroviaria che collega Savona e Alessandria, passando per la valle Bormida di Spigno)

9)             Marcello Penner, Una fabbrica all’ombra del Priamàr. L’industria del ferro e dell’acciaio a Savona (1861-1993), Savona 2010, pp. 255, ill. (il volume è la base per qualsiasi approfondimento sull’Italsider-Ilva, la maggiore industria savonese, quella che permise il decollo industriale della città tra Ottocento e Novecento)

10)         Franco Rebagliati con Furio Ciciliot e la collaborazione di Liliana Bertuzzi, La spedizione d’Oriente. Volontari italiani ed esercito sardo alla Guerra di Crimea (1855 – 1856), Savona 2011, pp. 224, ill. (un esame analitico della partecipazione alla Guerra di Crimea, con numerose illustrazioni inedite, provenienti da varie collezioni).

Bergeggi, 16 ottobre 2014, ore 20.45

Bergeggi (Sv) – Biblioteca Civica Cabiati

Presentazione di Toponimi del Comune di Bergeggi

a cura di Nicolò Cassanello, Furio Ciciliot e Rosella Ricci

interverrà Carmelo Prestipino

Bergeggi, 16 ottobre 2014, ore 20.45, locandina

Bergeggi, 16 ottobre 2014, invito

 toponimibergeggi

Toponimi del Comune di Bergeggi è il tredicesimo fascicolo del Progetto Toponomastica Storica: si tratta di una raccolta di toponimi effettuata a partire da documenti scritti, in larga parte inediti, verificando sul campo la localizzazione dei nomi rinvenuti.

Le principali fonti usate sono state quattro diversi catasti antichi (tra l’inizio del XVII secolo ed il 1914), conservati fino a tempi recenti nell’Archivio Storico del Comune di Bergeggi, in seguito accentrati nel­l’Archivio di Stato di Savona. I riscontri compiuti hanno fornito un numero consistente di localizzazioni dei luoghi citati, segno questo che molti dei nomi contenuti nei catasti antichi risultano an­cora oggi vitali, anche se potrebbero non esserlo più per i residenti della prossima generazione.

 Il fascicolo è stato curato, oltre che dai responsabili del progetto (Furio Ciciliot e Francesco Murialdo, purtroppo prematuramente scomparso) da Nicolò Cassanello e Rosella Ricci, coinvolti in altre ricerche del Progetto.

La ricerca toponomastica sta portando a novità storiche promettenti, soprattutto relative al primo Medioevo, divulgate per la prima volta durante la presentazione del fascicolo e che forniranno spunti interessanti sull’origine stessa di Bergeggi.

Un ringraziamento particolare va alla Fondazione Agostino Maria De Mari – Cassa di Risparmio di Savona, che ha contribuito fattivamente al fascicolo, ed al Comune di Bergeggi che lo ha patrocinato.

Savona, 2014/2015, La grande guerra

Per commemorare il centenario della Grande Guerra, la Storia Patria ed il Dopolavoro Ferroviario hanno organizzato tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015 una nutrita serie di eventi che copriranno argomenti vari di interesse locale ma comunque sempre collegati agli eventi che sconvolsero il mondo. Si darà notizia di tale programma quando saranno definite con precisione tutte le date.

Savona, marzo-aprile 2015. Biamonti, Camus, Giono: desiderio di Mediterraneo

Nel prossimo mese di marzo-aprile 2015 si terrà a Savona un convegno letterario che ha per obbiettivo il Mediterraneo, luogo storico di contatto per i popoli che vi si affacciano.

Il convegno è organizzato dalla Società Savonese di Storia Patria; Associazione Amici di Peagna; Secum – Mediterraneo, sez. Associazione Culturale “Gli Spigolatori”; Società Italiana dei Francesisti, sezione di Savona.

Gli autori trattati sono Francesco Biamonti, Albert Camus e Jean Giono. Si parlerà di loro per promuovere la valorizzazione di una cultura mediterranea plurimillenaria che può aiutarci a comprendere le contraddizioni del presente per evidenziare le opportunità latenti.

La data precisa ed il programma dettagliato saranno pubblicati non appena disponibili.

Savona, 29 novembre 2014. Ricordo di Sergio Aprosio e presentazione del nuovo sito della Storia Patria.

Sala Rossa del Comune di Savona

voclig01 jp

Sabato 29 novembre 2014 (ore 16.30), nella sala Rossa del Comune di Savona e con il patrocinio della Città di Savona, si ricorderà Sergio Aprosio, autore del monumentale Vocabolario Ligure Storico Bibliografico, e si presenterà il nuovo sito della Storia Patria, che rappresenta una parziale evoluzione del suo lavoro di linguista.

La figura umana, professionale e storica di Aprosio sarà ricordata con un fascicolo di testimonianze di amici e studiosi, testimonanze che confluiranno nel prossimo volume di Atti e Memorie della Società Savonese di Storia Patria, pubblicato nel 2015. Enrico Maltese (Università di Torino), Giovanni Fazio e Raffaele Arecco (diretti collaboratori di Aprosio quando diresse la Cassa di Risparmio di Savona) presenteranno gli scritti contenuti nel fascicolo.

Il nuovo sito web sarà invece presentato dai responsabili delle due nuove sezioni linguistiche: una che riguarda le testimonianze storiche della lingua della Liguria, curata da Fiorenzo Toso (Università di Sassari) ed il Progetto Toponomastica Storica, curato da Furio Ciciliot.

1014: verso la nascita del Comune di Savona

I giorni 12 e 13 dicembre 2014, organizzato dalla Storia Patria si svolgerà un convegno storico sull’origine del comune medievale savonese a cui parteciparenno importanti medievisti.

Il convegno tenderà a mettere in luce il quadro in cui si sviluppò l’autonomia comunale savonese. La Società Savonese di Storia Patria ha pensato questo evento anche in funzione di un rilancio culturale della città su uno scenario di più ampio respiro, finalizzato ad inserire la nostra realtà nel grande contesto delle città medievali italiane.

L’occasione è il millenario di redazione di una pergamena dell’anno 1014, conservata nell’Archivio di Stato di Savona, in cui intervengono per la prima volta, su sollecitazione del vescovo Ardemanno, gli homines maiores che abitano a Savona.

Savona

Garessio, 2 agosto 2014, ore 17.00

Salone Consiliare del Comune di Garessio

Presentazione di Toponimi del Comune di Garessio

patrocinio del Comune di Garessio e del Fondo Storico Alberto Fiore

interverrà Carmelo Prestipino

Il fascicolo numero diciannove del Progetto Toponomastica Storica è stato dedicato a Garessio. Fin da epoca remota, fu un insediamento di cerniera tra la Riviera e la pianura padana piemontese, attraverso l’alta valle del fiume Tanaro ed i valichi che su di essa convergono. Le principali fonti studiate per il lavoro sono state vari documenti medievali (soprattutto dei secoli XII – XV), un inventario dei beni ecclesiastici del 1508 ed il catasto del 1521, il primo tra quelli contenuti nel ricchissimo archivio storico comunale.
Il fascicolo, oltre al coinvolgimento diretto dei responsabili del progetto – Furio Ciciliot e Francesco Murialdo, soprattutto per coordinamento, ricerche d’archivio e testi – ha visto l’impegno di Sebastiano Carrara per la redazione della nota geografica, di quella storica, per la cartografia e la localizzazione dei toponimi. Carrara è anche presidente del Fondo Storico Alberto Fiore che, insieme con la Città di Garessio, hanno concesso il patrocinio alla ricerca. Il fascicolo fu l’ultimo che curò il compianto Francesco Murialdo, allora presidente della Storia Patria.
La toponimia rinvenuta si concentra soprattutto in alcune aree relativamente ristrette, quelle degli insediamenti principali: il borgo con la vicina area di San Costanzo, Cerisola e Porenca-Mursecco. Nei pressi della collina dove giacciono i resti della cappella di San Costanzo si sono rinvenuti molti toponimi in apparenza antichi. Il loro numero e la presenza di un vasto Castellaro vicino ai resti di un edificio romanico, fanno supporre un insediamento anteriore alla costruzione del vicino borgo tardomedievale. Altre aree di sicuro interesse toponomastico sono rappresentate da Cerisola e da Porenca-Mursecco dove, oltre ad una intitolazione a Santa Reparata probabilmente del pieno Medioevo, si rilevano altre indicazioni suggestive.
Tra le tante, ne ricordiamo due: Vico (di insediamento antico? ancora oggi vitale) e Scola (di origine militare?) che meriteranno ulteriori approfondimenti e che potrebbero riportarci all’alto medioevo, se non addirittura alla tarda romanità. Ma ulteriori nomi di luogo interessanti sono diffusi anche altrove e qui le ricordiamo in maniera disordinata: Isola Lombarda (1276), la via Vadi, Bulghero, Villario Clauso (Villarchiosso), Mundino (oggi Mindino), ecc … Ognuno di essi riporta a momenti storici ed a vicende che saranno descritti durante la presentazione a cui interverrà, oltre agli autori, anche Carmelo Prestipino, presidente della Società Savonese di Storia Patria.